posizionare un sito web

5 domande sulla SEO

5 domande sulla SEO

L’argomento SEO è molto più ampio di quello che si può pensare e non è sempre facile rispondere a tutte le domande sulla SEO che ci vengono in mente. Come ogni campo del web marketing, il posizionamento di un sito web richiede un costante studio e aggiornamento, oltre che molta pratica. Oggi abbiamo voluto provare a racchiudere in un articolo 5 domande sulla SEO che spesso ci fanno i nostri clienti, con relative risposte.

1. Se il mio è un sito piccolo, può comunque avere una buona indicizzazione sui motori di ricerca?

La risposta è sì. Google non posiziona più in alto i siti in base alla loro grandezza. Nel caso specifico di un sito piccolo sarà necessario aggiornarlo in modo costante pubblicando articoli interessanti, con contenuti specifici e connessi all’argomento principale.

2. Come può un sito che è online da tanto tempo mantenere un buon posizionamento?

Per mantenere un buon posizionamento dopo tanto tempo che un sito è online, basta aggiornarlo con articoli e pagine nuovi, e mantenerlo al passo con i tempi e con la richiesta degli utenti, modificando il design e migliorando la user experience.

3. I social media come Facebook e Instagram influenzano il posizionamento?

Al momento i social non sono inclusi tra i fattori del posizionamento presenti nell’algoritmo. Tuttavia le pagine social possono portare nuove visite al sito, e le visite sono un fattore che aiuta il posizionamento.

Agenzia Seo Toscana

4. Perché le pagine non hanno sempre lo stesso posizionamento?

Google nel tempo acquisisce informazioni sulle pagine e in base le posiziona tra i risultati di ricerca. In più l’algoritmo dei motori di ricerca cambia in continuazione, e continuerà a cambiare, e uno di questi cambiamenti potrebbe penalizzare il posizionamento di alcune pagine del tuo sito.

5. Come faccio a sapere se il mio sito è stato penalizzato da un aggiornamento dell’algoritmo?

Google rilascia aggiornamenti all’algoritmo molto spesso, e se questi possono avere un impatto notevole sul posizionamento, viene fatto un annuncio. In generale non è sempre possibile determinare se il proprio sito è stato penalizzato da un algoritmo, ma in caso lo fosse, basterà lavorare sui contenuti in quanto Google cerca sempre di migliorare l’indicizzazione.

Queste sono solo 5 delle domande sulla SEO che spesso ci pongono. Avete altre domande o incertezze? Siamo a vostra disposizione!

Posted by admin in News
SEO e blog

SEO e blog

Seo e blog sono due concetti strettamente correlati. Gestire un blog sul proprio sito web è un ottimo modo per attirare nuovi clienti grazie a contenuti interessanti e keywords indicizzate.

Il lavoro di posizionamento di un sito web in maniera organica, ovvero in modo che appaia naturalmente tra i primi risultati di ricerca, è lungo e costante. Richiede diversi metodi e tattiche onsite e offsite, interni ed esterni al sito. Tra quelli onsite, troviamo accorgimenti e ottimizzazioni interni o esterni alla pagina da posizionare. Il blog è un ottimo modo per posizionare il sito aziendale, sotto diversi aspetti. Tuttavia, se ogni singolo articolo non viene ottimizzato in ottica Seo, il blog potrebbe non fare bene il suo dovere.

Ottimizzare la Seo del blog

Seo e blog
Yoast Seo di WordPress

Quando si parla di Seo di un articolo di un blog, le parole chiave sono lo strumento più importante. Queste rappresentano i termini di ricerca degli utenti su Google e aiutano i motori di ricerca a capire quale pagina/articolo posizionare in alto. Tuttavia le parole chiave non sono tutto quando si parla di ottimizzare il blog. Ecco altri fattori da prendere in considerazione.

Titolo e sottotitoli

È fondamentale che il titolo dell’articolo contenga la parola chiave che intendete indicizzare. Riguardo i sottotitoli, i famosi h2, h3, h4, ecc, almeno uno deve contenere la keyword.

URL

Gli URL degli articoli devono essere chiari e brevi, ma soprattutto contenere la parola chiave.

Utilizzo della keyword all’interno del testo

La parola chiave dovrebbe essere utilizzata una volta ogni 100 parole, in modo naturale e contestualizzato. Inoltre, è importante inserirla nella prima frase dell’articolo, o almeno nel primo paragrafo.

Un utilizzo casuale della parole chiave all’interno del testo non piace ai motori di ricerca e inoltre penalizza la qualità del contenuto. Utilizza anche varianti della keyword per variare un po’.

Lunghezza dell’articolo

Il plugin Seo per eccellenza di WordPress pone la lunghezza minima dell’articolo a 300 parole. In realtà la lunghezza non conta molto a livello di indicizzazione, se non per il fatto che un contenuto più lungo spesso è anche più completo e di qualità.

Ottimizzazione delle immagini

Le immagini che inserite all’interno dell’articolo devono avere l’attributo ALT TEXT, o testo alternativo, nel quale inserire le parole chiave. In sostanza l’alt text è il testo che visualizzano i motori di ricerca e che mostrano all’utente in caso l’immagine non venga caricata correttamente dal browser.

Link interni ed esterni

All’interno dell’articolo è opportuno inserire collegamenti ad altri articoli del blog purché correlati all’argomento, ma anche a siti e articoli esterni.

Ancora dubbi su come ottimizzare il tuo blog in ottica Seo? Contattaci!

Posted by admin in News
Perchè posizionare un sito web sui motori di ricerca?

Perchè posizionare un sito web sui motori di ricerca?

Perché posizionare un sito web sui motori di ricerca è importante!

sito web

Posizionare un sito web.

Quando si parla di posizionare il sito web sui motori di ricerca, si fa riferimento ad una serie di tecniche finalizzate alla scalata di posizioni di un sito web nei motori di ricerca; Google, Bing, Yahoo, ecc.
Il posizionamento si basa su specifiche modalità di indicizzazione e di ottimizzazione in chiave SEO; che ogni anno si evolvono e seguono gli algoritmi di Google, il motore di ricerca più utilizzato al mondo.
Per quasi tutte le aziende, un buon posizionamento nel web rappresenta l’elemento fondamentale per potenziare il proprio business.

Google oggi archivia il secondo trimestre con ricavi sopra le attese e in crescita del 22% a 16 miliardi di dollari; superando le stime degli analisti che si attendevano un traguardo di 15,61 miliardi di dollari.
Il gigante di Internet registra un utile netto in aumento a 3,42 miliardi di dollari sui 3,23 miliardi di dollari registrati nello stesso periodo dello scorso anno.
Il numero di click sulle pubblicità di YouTube e delle galassia Google sono cresciuti del 33% in seguito a nuove funzioni nel mobile. Video e web services.
Tutto ciò indica di conseguenza anche una crescita dei volumi di ricerca.
Questo da solo basta a spiegare l’importanza di un buon posizionamento sui motori di ricerca. Ed in particolare su Google che continua a confermarsi come il motore di ricerca più utilizzato dagli utenti. E’, è in sostanza indispensabile strumento per acquistare visibilità sul web!

AdWords, Pay per Click

Inoltre, è più che mai indispensabile, al fine di un potenziamento del proprio business aziendale, offrire un servizio completo anche sulla rete Dispaly di Google e la rete di ricerca.

Ad esempio attraverso le campagne adWords o Pay per Click, con annunci pubblicitari mirati e targhetizzati.  Questo consente di raggiungere una grande fetta di mercato a cui effettivamente interessa il prodotto-servizio che offriamo, con un ritorno non indifferente. Fondamentale è dunque affidarsi ad una agenzia di web marketing in grado di pianificare una campagna SEO ed una campagna social attentamente pianificata, che curi la diffusione di contenuti originali, facilmente fruibili ed interessanti, realizzata sulle singole esigenze della azienda e del cliente, affinchè il posizionamento sui motori di ricerca risulti di successo.

La WD web design agenzia di web marketing in Toscana da decenni si occupa di Seo e posizionamento web. Visitate il nostro sito internet oppure contattateci per ricevere una consulenza mirata al tuo bisogno.

Posted by admin in News